Il marketing

Posted on 02/01/2013

0


Marketing-MapIl marketing è la capacità di individuare bisogni e di fornire, con le opportune strategie, potenzialità ai mercati di riferimento, in modo che vengano incrementate le vendite. Il marketing è una disciplina che si occupa delle analisi di mercato e delle interazioni tra i consumatori e l’impresa, è una branca dell’economia e prevede tutte strategie finalizzate a introdurre un prodotto sul mercato, ottimizzando la sua pubblicizzazione e diffusione.Anche se gli americani sono professionisti nel marketing, le origini si hanno già con l’italiano Giancarlo Pallavicini che nel 1959 compiva degli studi sulle ricerche di mercato, fornendo i fondamenti del marketing moderno.Una buona azione di marketing consente alle aziende il lancio di un prodotto sul mercato con una certa tranquillità senza necessariamente andare incontro a dei costi non ammortizzabili. Il marketing prevede innanzitutto un’analisi di mercato, andando a individuare tutte quelle aree in cui è maggiore il bisogno o la richiesta di un determinato prodotto, successivamente tende a individuare il target di persone a cui questo prodotto è destinato e trovare un messaggio accattivante da veicolare in modo da effettuare un lancio pubblicitario adeguato. In seguito c’è l’individuazione dei canali in cui questo messaggio è di maggiore impatto, televisione, media, internet, ecc. quindi la collocazione del prodotto sul mercato tenendo conto delle aree geografiche in cui si è riscontrata maggiore richiesta. Il marketing è, insomma, tutto quell’insieme di strategie che consentono all’azienda di aumentare la produttività e le vendite.

Il web marketing

Recentemente le imprese hanno sviluppato una serie di strategie che sfruttano il canale on line. Il web marketing consiste essenzialmente nella produzione di un progetto, nella realizzazione di un sito internet e nella sua promozione, che consenta di avere visibilità sul web possibilmente con un negozio on line, attirando così una parte di consumatori sui prodotti pubblicizzati. L’obiettivo principale è quello di portare il proprio sito web ai primi posti nelle pagine dei risultati di un motore di ricerca, di questo si occupa il web master del sito. Le attività che contraddistinguono il web marketing sono:

  1. Ottimizzazione
  2. Posizionamento
  3. Marketing dei motori di ricerca (SEM)
  4. Pay per click
  5. Campagne banner
  6. Programmi di affiliazione
  7. Mentioning (1)

Tra le competenze del web marketing c’è la pianificazione che abbia come finalità il ritorno sull’investimento del progetto, ROI (2) e prevede: l’ideazione di un progetto, il coordinamento per la sua realizzazione, l’analisi dei risultati, la gestione della messa in opera, la sua promozione, la gestione della reazione del pubblico (feedback). Un progetto on line deve essere coordinato con un piano di web marketing, spesso si confonde il web marketing con la promozione on line, le campagne tramite banner, link e pay per click sono gestite all’interno di un piano di web marketing.

Promozione e marketing on line

Le azioni di questo tipo di web marketing servono ad aumentare la conoscenza del brand e permettono di attirare traffico al proprio sito, segnalare offerte ai visitatori o pubblicizzare il proprio sito web. Tra gli strumenti di promozione on line ci sono i banner e i rich media (3), ma anche modelli più evoluti come intersitiali (4), banner pop up, pop under e le sponsorizzazioni.

Web marketing virale

Riproduce i benefici del passaparola in rete e si integra perfettamente con il web marketing tradizionale, per generare “buzz” in una promozione on line il web marketing virale utilizza strumenti legati alle tecnologie web quali le e-mail e la creazione di mailing-list, i video-virali, i programmi tell-a-friend, i social network, il web 2.0 (5) e i blog.

Strumenti di attuazione di un piano di vendita on line

Piano di marketing on line

E’ la struttura portante dell’intero progetto di web marketing, deve mettere in evidenza:

  1. Gli obiettivi da raggiungere
  2. Il target da colpire
  3. Come e con quali tempi si intende attuare l’intera strategia
  4. Quali strumenti utilizzare per la promozione del sito e il suo monitoraggio
  5. La definizione di un budget
  6. A quali rischi e opportunità si  può andare incontro

Analisi della concorrenza on e off line

Il benchmarking competitivo è una fase fondamentale in un progetto on line, fornisce indicazioni circa i punti di forza e di debolezza del progetto stesso. Attraverso l’analisi della concorrenza si possono individuare i punti di forza di siti simili o identici al proprio e correggere così i punti critici  e aumentare il tasso di conversione degli utenti. Questo tipo di analisi permette di conoscere i reali competitori del mercato e prendere decisioni per migliorare il sito e aumentare le prestazioni in termini di ranking (visibilità nei motori di ricerca) e di semplificare o ampliare le operazioni che l’utente dovrà eseguire per eseguire un’operazione.

Progettare o ri-progettare il sito web

  1. Realizzazione di contenuti e informazioni da pubblicare
  2. Organizzazione delle informazioni all’interno del sito
  3. Progetto grafico e interfaccia di navigazione
  4. Scelta e implementazione delle tecnologie

Ottimizzare il posizionamento nei motori di ricerca

  1. Registrazione sui motori di ricerca e sulle directory appropriate.
  2. Scelta delle parole chiave da inserire per posizionarsi al primo posto nelle pagine di risposta dei motori.
  3. Scelta del titolo della pagina web.
  4. Scelta e ottimizzazione dei meta tag.
  5. Ottimizzazione dei contenuti per i primi due “lettori” del sito gli utenti e gli spider dei motori di ricerca.

°^°^°^°^°^°^

(1) Il mentioning equivale al passaparola sul web, chi vuole promuovere un’attività chiede ad un vasto numero di persone che possiedono un account su un social network di portare sulla loro pagina una segnalazione in modo che venga letta dalla loro rete di contatti.

(2)  Return on investment o ROI, indice di redditività del capitale investito.

(3)  Le funzionalità avanzate dei rich media, ricerca, upload, importazione, editing, sono peculiari a qualsiasi sito.

(4)  Gli interstiziali appaiono come finestre separate dal browser quando si visita un sito e generalmente si possono chiudere cliccando su   una X posta in uno dei quattro lati della finestra.

(5) Il Web 2.0 è un insieme di applicazioni  on line che permettono una interazione sito-utente (blog, forum, chat, sistemi quali Wikipedia, Youtube, Facebook, Myspace, Gmail, WordPress, Tripadvisor etc)

  •     

Advertisements