Solar cooling, caratteristiche e vantaggi

Posted on 02/01/2013

0


images (1)Il solar cooling è una tecnologia innovativa che sfrutta l’energia solare per la climatizzazione e il raffreddamento degli edifici, costi elevati e un’adeguata informazione non hanno permesso finora la sua diffusione anche se in Germania Il Ministero per l’Ambiente sta testando gli impianti su vasta scala e cerca volontari per i test.

Cosa è il solar cooling
Il solar cooling è una tecnologia recente che usa l’energia solare per il raffreddamento dell’aria negli edifici, soprattutto quelli passivi, ad alta efficienza, poiché grazie al loro isolamento termico non necessitano di un sistema convenzionale di riscaldamento e perciò utilizzano macchine frigorifere ad assorbimento. La combinazione di energia solare termica e della tecnologia ad assorbimento, permette di usare il calore per raffreddare gli edifici, per farlo non si usano sostanze nocive all’ambiente ma acqua pura.

Funzionamento e tipologie
Il funzionamento di un impianto di questo tipo praticamente è il seguente: i pannelli assorbono le radiazioni solari e le trasformano in acqua o aria calda che transita attraverso la macchina frigorifera che la trasforma in acqua o aria fredda usata poi per la climatizzazione degli ambienti o a scopo industriale. I pannelli usati sono: pannelli pianti vetrati di tipo selettivo, pannelli sottovuoto, pannelli ad aria (solo per sistemi DEC); per generare 17 Kw frigoriferi è necessario installare 50 mq di pannelli solari termici di tipo “sottovuoto”. I sistemi a ciclo chiuso si realizzano con macchine “ad assorbimento” e “ad adsorbimento”, il vantaggio dei sistemi a ciclo chiuso consiste nella possibilità di realizzare l’impianto con rete di distribuzione sia ad aria che ad acqua. I sistemi a ciclo aperto si realizzano con sistemi DEC che combinato deumidificazione e raffreddamento evaporativo. L’aria prelevata dall’esterno viene prima deumidificata e successivamente raffreddata, usando l’acqua come refrigerante. Il calore prodotto dai pannelli solari serve invece a rigenerare il deumidificatore.

Risparmio energetico e diffusione
Questo procedimento di refrigerazione consente un risparmio di energia elettrica anche dell’80% rispetto agli impianti convenzionali, un dato che diventa interessante anche a livello nazionale perché la richiesta di energia elettrica durante il periodo estivo aumenta considerevolmente per l’accensione dei condizionatori. Oltre al risparmio energetico ci sono altri vantaggi nell’uso di questa tecnologia quali la riduzione di emissioni inquinanti e di CO2 in atmosfera, la silenziosità e la durata, poiché non avendo parti meccaniche in movimento i refrigeratori non hanno né vibrazioni né attrito e pertanto hanno una più lunga durata e ridotti costi di manutenzione, inoltre la loro collocazione è all’aperto e quindi non richiedono spazio all’interno dei locali. Questa tecnologia ormai affidabile non è ancora molto diffusa a causa degli elevati costi degli impianti, sarebbe necessaria una politica di investimenti e incentivazione, di formazione degli installatori degli impianti e una maggiore informazione sulle tecniche offerte.

Elettra Prodan

Advertisements