Buon San Valentino a tutti gli innamorati

Posted on 14/02/2013

0


«L’amore non si vede in un luogo e non si cerca con gli occhi del corpo. Non si odono le sue parole e quando viene a te non si odono i suoi passi.» (S. Agostino)

Valentina del 1862 dove si legge "My dearest Miss, I send thee a kiss"

Valentina del 1862 dove si legge “My dearest Miss, I send thee a kiss”

Ricordo il giorno di San Valentino del 2007, occasione in cui il mio ultimo compagno mi ha regalato delle orchidee che non avevo mai ricevuto prima, non essendo molto conformista non bado molto alle idee convenzionali, quello fu però un regalo inaspettato e per questo maggiormente gradito.

La festa di San Valentino trae origine dal fatto che la Chiesa volendo sostituire la festa pagana della fertilità, considerata immorale e licenziosa, ha trovato in San Valentino un simbolo per la cristianità la cui storia ben si adattava alla figura di protettore degli innamorati, nel 496 d.c. il Papa Gelasio abolì le Lupercalia e introdusse il culto dedicato a San Valentino.

San Valentino è nato a Terni nel 176 d.c. ed è morto a Roma il 14 febbraio del 273 d.c., la sua storia dice che fu il primo a celebrare il matrimonio tra un legionario pagano e un cristiana e anche l’artefice della riconciliazione di due innamorati che poi gli chiesero di unirli in matrimonio.

L’uso romantico di questa ricorrenza risale al medioevo quando, nel circolo di Geoffrey Chaucher, gli innamorati cominciarono a scambiarsi bigliettini e regali secondo le regole dell’amor cortese. La festa degli innamorati celebrata in Europa, in America e in Estremo oriente è caratterizzata dallo scambio di bigliettini, “valentine”, tipiche della cultura anglosassone, diffusasi poi nel resto del mondo.

La connotazione commerciale della festa risale appena del XIX secolo quando l’industrializzazione ha permesso la commercializzazione di cioccolatini e biglietti augurali, ne vengono spediti circa un miliardo il 14 febbraio di ogni anno, portando questa ricorrenza al secondo posto dopo il Natale, anche se questa tradizione è ora secondaria allo scambio di cioccolatini e regali.

Elettra Prodan

Advertisements